ITINERARIO VIAGGIO 5 GIORNI MARTINA FRANCA-LOCOROTONDO

Itinerario di viaggio di 5 giorni Martina Franca – Locorotondo

5° GIORNO

Mattina; spiagge a vostra scelta (scarica mappa)

Pomeriggio; itinerario di viaggio di 5 giorni con tappa a Martina Franca

 

Il vostro itinerario di viaggio avrà Martina Franca come tappa al 5° giorno in Puglia e Locorotondo. Questa è una delle più importanti località situate sull’altopiano della Murgia meridionale, tra la provincia di Bari e quella di Taranto.

 

Martina Franca è stata una città messapica, e custodisce ancora importanti reperti memori del suo glorioso passato. Il motivo principale per cui va visitata: Martina Franca conserva una bellezza senza tempo dell’entroterra tarantino, su un’altura rocciosa a circa 400 metri sopra il livello del mare.

Il centro storico di Martina Franca è tutto caratterizzato dallo stile barocco che rende realmente piacevole passeggiare tra le stradine e i vicoli del centro, ammirando tutti i palazzi in questo stile.

Il simbolo monumentale della città di Martina Franca è la sua bellissima Basilica di San Martino, situata in piazza Plebiscito e punto di partenza per scoprire questa meravigliosa località posta nel cuore della Valle d’Itria. Questa cattedrale costruita nel XVIII secolo è il fiore all’occhiello dei monumenti storici della città, ed è il monumento che più ricalca lo stile artistico della città di Martina Franca.

Il Centro Storico di Martina Franca riserva molte altre meraviglie opera dell’estro umano, si presenta molto compatto e ben collegato con le strade periferiche, per cui è visitabile generalmente a piedi. Oltre alle altre chiese degne di nota come la Chiesa del Carmine e la Chiesa di San Francesco d’Assisi, questa città offre alla vista anche molti edifici civici che sono stati protagonisti della storia del posto. Un altro edificio religioso da non perdere a Martina Franca è la Chiesa di Sant’Antonio dei Cappuccini, situata ai bordi del centro storico non lontano dal palazzo ducale: essa è caratterizzata da altari di legno finemente affrescati.

Tra le vie del centro storico si affacciano decine di residenze nobiliari che donano carattere all’identità di Martina Franca. Non bisogna infatti perdere gli edifici storici della centralissima Piazza Roma dove risiedono lo storico Palazzo Ducale, un edificio risalente al XVII secolo caratterizzato dalle grandi dimensioni e dal giardino antistante, oltre che dalla chiara architettura di impronta barocca. Sempre in piazza Roma si trova l’elegante Palazzo Martucci, residenza nobiliare a tre piani dal volto signorile e disinvolto.

All’interno di Palazzo Ducale si trovano due musei rispettivamente dedicati alle scienze naturali e all’arte pittorica. Presso il Palazzo Stabile invece si trova il Museo della Basilica di San Martino che raccoglie appunto gli oggetti sacri e i pezzi d’arte provenienti dalla cattedrale. Un altro punto d’interesse che merita di essere visitato sono i giardini del comune, l’ideale per una passeggiata tra fiori e prati.

Le occasioni per fare shopping non mancano a Martina Franca: la principale arteria della città dove si trovano tutti i negozi di ogni genere è Corso Messapia, che si incontra a sud del centro storico. Su questa strada potrete ammirare decine di vetrine ricche di ogni genere di merce e cedere a qualche occasione.

La vita notturna di Martina Franca è caratterizzata da locali di ogni tipo e per ogni genere di serata. I locali sono distribuiti un po’ ovunque partendo dal centro storico fino a Corso Messapia. Ci si può imbattere in un pub in stile irlandese o un locale più classico e adatto a una clientela più matura. La sera il centro storico martinese si accende dall’ora dell’aperitivo fino alle ore tarde, per finire in bellezza in qualche panificio sempre aperto dove vengono sfornate delle calde brioche.

Questa località elegante e raffinata ha saputo conservare le sue tradizioni sopratutto in agli ingredienti che si trovano tipicamente in queste zone: dalle erbe selvatiche, ai legumi, alla carne e ai formaggi.

Le grandi protagoniste della cucina martinese sono le fave, cime di rape, e infine mangiate accompagnate da del pane casereccio. Tra i primi regnano incontrastate le orecchiette con le cime di rapa e la croccante mollica di pane rosolata in olio d’oliva. Un’altra invitante ricetta tipica del sud della Puglia sono le ciciri e tria, una particolare pasta accompagnata da un sugo di ceci.

Martina Franca è città del vino, e in quanto tale offre il Martina Franca DOC, un vino bianco fresco e amabile che funge anche da aperitivo.

Martina Franca è un ottimo punto da cui partire per andare alla scoperta delle bellezze della Valle d’Itria la quale è caratterizzata dalla presenza dei trulli con una fauna e una flora molto particolare. Un’escursione molto piacevole e non molto lontana si può intraprendere presso il Parco Naturale delle Pianelle situato lungo la strada provinciale che da Martina Franca porta a Massafra.

 

Google Maps Martina Franca

 

LOCOROTONTO nei dintorni di Martina Franca

 

Locorotondo è una cittadina che intriga al primo sguardo. Questo splendido borgo a pianta circolare domina il panorama selvaggio della Valle d’Itria, in Puglia. Situata in provincia di Bari, Locorotondo è suddivisa in ben 138 frazioni. Per il suo innegabile fascino, il paese è stato annoverato tra i borghi più belli d’Italia e dichiarato Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.

Passeggiando tra i vicoli di Locorotondo si sprigiona tutto il fascino di questo borgo sospeso nel tempo: chiese antiche, archetti, botteghe artigiane ci parlano di tradizioni ancora vive, di un’atmosfera genuina che resiste alle tentazioni della modernità.

Il borgo è noto per le tipiche abitazioni dal tetto spiovente dette “cummerse”, rivestite di lastre calcaree dette chiancarelle. Il suo C entro Storico è interamente visitabile a piedi e regala emozioni a non finire. Gli scorci pittoreschi, i balconi fioriti e le vedute panoramiche vi incanteranno e dilateranno il tempo come per magia.

Durante la nostra passeggiata a Locorotondo ci si potrà imbattere in diverse chiese, ciascuna con la sua tipicità, che testimoniano tutta la devozione e il folklore locale. Tra le più importanti spicca la Chiesa di San Rocco, patrono di Locorotondo: secondo la tradizione il santo liberò il popolo dalla peste. Meritano una visita anche la Chiesa di Maria Addolorata, la Chiesa di Santa Maria Annunziata. Altri notevoli edifici religiosi sono la Chiesa della Madonna della Greca, risalente al XVI secolo, e la chiesa matrice dedicata a San Giorgio, ricostruita su una struttura precedente risalente al XVIII secolo, che ospita bassorilievi del Trecento.

Nel centro storico possiamo ammirare il barocco Palazzo Morelli con accanto la torre dell’orologio e il Palazzo Comunale, attualmente adibito a Biblioteca Civica. Per una vista mozzafiato, affacciatevi dalla terrazza panoramica che fa spaziare lo sguardo sull’intera Valle d’Itria con all’orizzonte le città di Martina Franca e Cisternino. In contrada Marziolla si trova il più antico trullo pugliese, che risale al 1509.

Locorotondo è anche una location privilegiata per il mondo del cinema. Tra i suoi vicoli panoramici sono stati girati diversi film, tra cui ricordiamo Mio cognato” con Sergio Rubini, Così è la vita” con Aldo, Giovanni e Giacomo e Baciami piccina” con Vincenzo Salemme.

Inoltre, a breve distanza si trovano la bellissima spiaggia di Costa Merlata e la vicina riserva di Torre Guaceto.

 

Google Maps Locorotondo

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *